inter club San Salvo - Abruzzo - Italy- sede c/o La Movida de la Noche, via Marco Polo n. 10 -66050- San Salvo (Ch) - Copyright interclubsansalvo.it.gg - tutti i diritti riservati| Cod.Fisc.: 92027730693 -interclubsansalvo@hotmail.com
   
  inter club san salvo -abruzzo
  Beccalossi a San Salvo: "Cuore Nerazzurro 2009-10"
 

11 Ottobre 2009
1^ edizione del Premio
"Cuore Nerazzurro"
indetto dall'Inter Club San Salvo
viene assegnato a
Evaristo Beccalossi



Beccalossi a San Salvo:
cronaca della serata


"Mi chiamo Evaristo", questo il titolo del libro scritto da Evaristo Beccalossi con il giornalista Luca Pagliari e che domenica 10 ottobre è stato presentato dall'ex campione nerazzurro a San Salvo.
La serata è iniziata con un po' di ritardo ma quando l'Evaristo nazionale ha varcato la soglia della sede dell'Inter Club San Salvo, il bar Meeting, tanta è stata l'emozione tra i numerosi presenti.
"Il libro non parla solo di calcio ma è una raccolta di fatti e personaggi che mi hanno accompagnato nella mia carriera di calciatore"; molte infatti sono le citazioni su atleti di altri sport, su personaggi dello spettaccolo, della politica e della vita quotidiana che compaiono durarante la lettura del libro: dall'amico-idolo Gilles Villeneve, a papa Giovanni Paolo II, da Omar Sivori ad Enrico Ruggieri passando per la fantastica "Ode ad Evaristo Beccalossi" scritta dall'allora sconosciuto comico Paolo Rossi e che lo ha reso famoso anche tra i più giovani.
Dopo le consuete domande di rito della affollata conferenza stampa, Beccalossi si è concesso al suo pubblico brindando con lo champagne offerto dalla signora Lucia del bar Meeting e insieme al presidente Virginio Di Pierro e ai soci dell'Inter Club ci si è trasferiti al ristorante "Vecchio Casale" dove ad attenderlo c'era una festante schiera di fans e tifosi con la bellissima sala tutta decorata di nerazzurro.
Durante la serata l'ex campione dell'Inter non si è negato a foto, autografi e a commenti sull'Inter attuale e a quella dei suoi anni, per la gioia di grandi e piccini.
Dopo il taglio della torta ha ricevuto dalle mani del presidente il premio "Cuore Nerazzurro 2009" per il suo attaccamento alla maglia e ai colori dell'Inter.
Sicuramente una bellissima serata che molti tifosi ricorderanno a lungo, con un'arrivederci all'anno prossimo per il "Cuore Nerazzurro 2010"
 
Il tesoriere Emiliano Romilio, il presidente Virginio Di Pierro con Beccalossi ed il coordinartore della regione Alfredo Amante nel corso della conferenza stampa al Meeting








































 
Virginio Di Pierro

Intervista a Beccalossi
di Orazio Di Stefano
da "sansalvomare.it"
 

Prima pagina
Domenica 11 ottobre è stato ospite del Club Inter di San Salvo Evaristo Beccalossi che, presso il Bar Meeting, ha presentato il suo libro "Mi chiamo Evaristo" con cui ricostruisce la sua vita affettiva e calcistica

servizio del 11/10/2009
video
Clicca per il video
 
 

EVARISTO BECALOSSI OSPITE DELL'INTER CLUB SAN SALVO

da "sansalvo.net" di oggi


 
SAN SALVO - Presso la sede del club nerazzurro di San Salvo Marina si è tenuto l'incontro dei tifosi con il campione Evaristo Becalossi indimenticata bandiera dell'FC Internazionale neglia anni 70 e 80.
Becalossi ricevuto dal presidente Virginio Di Pierro ha presentato il suo interessante libro "Michiamo Evaristo" un racconto di vita capace di trasmettere quei valori veri che dovrebbero ispirare le nuove generazioni che si avvicinano allo sport.
La serata è continuata con un conviviale con il campione che si è prestato alla firma di autografi e alle foto di rito.
 
Foto Ercole d'Ercole
 


 
Pubblicato Martedì, 13 ottobre 2009 da "periodicoilgrillo.com" 
 
 

L'abbraccio dell'InterClub al mitico 'Becca'

Evaristo Beccalossi ha presentato a San Salvo il suo libro

 
Il Presidente dell'Inter Club San Salvo, Di Pierro con Evaristo Beccalossi
Tutto pronto al Bar Meeting di San Salvo Marina: l’inter Club è al completo, amici e simpatizzanti pure. Attendono l’arrivo del loro beniamino Evaristo Beccalossi, più comunemente “Il Becca”, mito neroazzurro degli anni ‘80.

Si fa attendere (a chi è che non piace) ma dimostra sin da subito grande umiltà e disponibilità nei confronti di coloro che, per anni, – come ricorda il presidente dell’ Interclub di San Salvo, Di Pierro – "hanno tenuto il suo poster sulla parete della cameretta". Un unanime applauso lo accompagna all’ingresso della saletta del bar; qualche battuta per rompere il ghiaccio, e poi subito l’intervento di presentazione del presidente Di Pierro.

Ancora qualche fotografia e 'il Becca', bresciano doc (e non si fa fatica a riconoscere l’accento), passa alla presentazione del suo libro “Mi chiamo Evaristo”: una biografia, come ha sottolineato Beccalossi, per raccontarsi e per ricordare a se stesso. Parte da lontano, da quando il pallone lui, come tutti i bambini, lo prendeva ancora con le mani. Poi una diapositiva della 600, l’auto del padre che lo accompagnava agli allenamenti e poi ancora la “graziella” appoggiata al muro, simboli di una gioventù senza troppe pretese di chi ha vissuto, con immenso orgoglio, da figlio di operai.

La prima esperienza nel Brescia della serie B l’ha avuta a soli 16 anni, apprendendo la notizia della sua convocazione dal giornalista sportivo di un quotidiano locale. La stampa già lo dava in squadra, ma lui non sapeva ancora nulla. Poi l’analisi e i dettagli di una carriera di un uomo che, con stupore ed anche qualche debolezza, ce l’ha fatta ad indossare la maglia neroazzura col numero 10. E pensare che lui adorava l’8! Nel libro non mancano gli aneddoti delle esperienze con Mancini, Oriali, Paolo Rossi, Baresi, Longhi, ed ancora Savino e Cabrini. Fino a Enrico Ruggeri.

Che c’entra Ruggeri? Era amico di Becca e, grazie a lui, ha avuto il privilegio di poter effettuare un allenamento con la prima squadra dell’Inter. Ed ha addirittura segnato una rete. “Solo che – confida Beccalossi – Enrico non sa ancora se quel gol gliel’abbiamo fatto fare noi, o è stato merito suo. Un domani – sorride – forse gli dirò la verità.

E dal primo calcio al pallone nella provincia di Brescia si arriva ai giorni d’oggi, con una figlia di 28 anni, che, ironia della sorte, lavora per il canale televisivo in onda su SKY, Inter Channel. “La più grande soddisfazione – commenta Beccalossi – oltre a saperla alle dipendenze dell’Inter, è vederla lì grazie solo alle sue capacità. Ci è riuscita con le sue gambe

Il libro è stato affidato alla penna di un amico, Luca Pagliari e la prefazione è di Massimo Moratti. Insomma, è un'occasione per rivivere, quasi come in un film, l'indimenticata Italia degli anni '70 e '80.
 
 

Grazie a tutti!

Dopo il grande successo della prima edizione del premio "Cuore Nerazzurro" assegnato quest'anno ad Evaristo Beccalossi, mi sento in dovere di ringraziare un po' di amici.
Innanzitutto i 13 sponsor: Ottica Desiato, Di Toro Costruzioni, La Movida de la Noche, al Mercatissimo, Nexkond, Quinto Subito, Bar Meeting, Iezzi & Di Pierro Costruzioni, Cieri Valentino Abbigliamento, Hotel Milano, Deplano Impermeabilizzazioni, Stabilimento Balneare Le Marinelle e Ristorante Vecchio Casale
.

Un grazie particolare ad Emiliano Romilio e Lucia del Bar Meeting per aver ospitato la conferenza stampa.
Grazie ad Evandrio Cilli del Ristorante Vecchio Casale che ci ha supportato e sopportato durante la festa, ma il grazie più grande va ai ragazzi che mi hanno aiutato durante la giornata di domenica nei preparativi (spero di non dimenticare nessuno) e sono:
Mario Argentieri, Andrea Todaro, Emanuele Cieri, Mauro Raspa, Nunzio e Marcello Tiberi, Dino Serafini, Giuseppe Bucciante, Luigi Deplano, Sergio e Nicola D'Agostino, Tonino Rossi, Angelo Loreta, Rocco Berardi, Christian Mosca
.

Grazie per il vostro "Cuore Nerazzurro",
Virginio Di Pierro

 
Il Becca all'arrivo in sede, scortato dai "mastini" dell'Inter Club

 
Evaristo Beccalossi:
l'11 ottobre ospite dell'Inter club San Salvo!
Oramai è ufficiale: domenica 11 ottobre 2009, il grande Evaristo Beccalossi, fantasista dell'Inter degli anni ottanta sarà ospite del nostro club. Ci vorranno ancora alcuni giorni per i dettagli ma già possiamo anticipare che l'Evaristo nazionale sarà a San Salvo nel pomeriggio per una conferenza stampa che si terrà nella nostra sede (bar Meeting) e poi sarà ospite nei locali del ristorante "Vecchio Casale" dove si intrattenirà con tutti i soci e simpatizzanti nel corso della cena.
Durante la conferenza stampa ci sarà la presentazione del nuovo libro di Luca Pagliari “Mi chiamo Evaristo”, scritto a quattro mani con Evaristo Beccalossi.
Il libro che lo stesso Evaristo Beccalossi presenterà ai tifosi, racconta la sua storia di fantasista dell'Inter negli anni Ottanta, diventato una vera icona dei tifosi nerazzurri e non solo. Pochi calciatori rappresentano come lui il concetto di “genio e sregolatezza”. Amato e criticato, Evaristo resta l'emblema di un calcio romantico fatto di cuore e invenzioni. “Mi chiamo Evaristo” non è un libro per addetti ai lavori o per i soli amanti del calcio, ma la fotografia di un'epoca che sembra infinitamente lontana. Evaristo, figlio di operai che va ad allenarsi con la “Graziella” e il papà che va a riprenderlo dagli allenamenti con la Fiat 128, piegando la bici e caricandola nel bagagliaio. Evaristo sempre e comunque fuori dagli schemi, l'amore per la Ferrari, l'amicizia con Gilles Villeneuve, gli aneddoti infiniti dello spogliatoio. E poi gli amici di oggi: da Roberto Mancini a Lele Oriali, da Enrico Ruggeri al comico Paolo Rossi (autore e interprete in teatro di una irresistibile pièce teatrale “Lode a Evaristo Beccalossi”, ispirata ai due rigori sbagliati dal “nostro” durante la gara Inter-Slovan Bratislava di Coppa delle Coppe 82-83). Come per tutti i giocatori di talento, si creò anche intorno a lui una certa “mitologia”, legata ad un indiscusso virtuosismo tecnico, cui si accompagnava una certa riluttanza verso gli allenamenti.

CARRIERA: Centrocampista-regista, mancino, fantasista, nell'Inter dove si laurea Campione d'Italia 1979/80, arriverà alla Semifinale di Coppa dei Campioni 1980/81 giocando la partita di ritorno contro il Real Madrid, vincerà il Mundialito Clubs 1981 e la Coppa Italia 1981/82. Proveniente dal vivaio della squadra della sua città, Brescia, militante nella serie cadetta (si aggiudica il Campionato Primavera 1974/75 da titolare), acquistato dall'Inter al termine della stagione 1977/78 (stagione successiva all'ingaggio del suo "gemello" Alessandro Altobelli, con il quale ricostituirà in nerazzurro la coppia delle meraviglie già vista all'opera nelle "rondinelle"). In 6 anni colleziona 216 presenze tra Campionato (serie A), coppe europee e Coppa Italia, realizzando 37 reti (va ricordata una doppietta nel derby Inter-Milan vinto 2-0 dai nerazzurri nella stagione 79-80, conclusasi con la vittoria dello scudetto). “Becca” ha vestito oltre alla maglia di Inter e Brescia, quelle di Sampdoria e Monza, per terminare la carriera nel calcio che conta nel Barletta in serie B. Oggi Evaristo Beccalosi è un apprezzato commentatore e opinionista in trasmissioni sportive.

AUTORE: Luca Pagliari, giornalista, autore insieme con Beccalossi del libro "Mi chiamo Evaristo", ha collaborato con Radio Dee Jay, Radio 24 e Radio Dimensione Suono (direttore dei programmi). Ha ideato e condotto numerose trasmissioni per Rai Educational e da anni è impegnato in campagne di prevenzione legate alle principali tematiche giovanili e alla tutela dell'ambiente.
"Mi chiamo Evaristo" (Bevivino, 2008) è il suo terzo libro. Ha già pubblicato "Zona Cesarini, Il calcio, la vita" (Bompiani, 2006) e "Una scelta di vita" (Bevivino, 2007).
Virginio di Pierro



 
  Oggi ci sono stati già 6 visitatori (29 hits) su interclubsansalvo.it.gg Copyright interclubsansalvo.it.gg - tutti i diritti riservati  
 
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=
inter club San Salvo - Abruzzo - Italy- sede c/o La Movida de la Noche, via Marco Polo n. 10 -San Salvo (Ch) - -DICHIARAZIONE- Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità: non può pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della Legge 62/2001. Le immagini sono prese in prestito dalla rete e valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso risultasse sgradito all'autore, saranno prontamente cancellate su esplicita richiesta. Gli autori di questo sito non assumono responsabilità alcuna per la veridicità, accuratezza e qualità del contenuto o per le opinioni espresse nei singoli commenti, di cui rimangono responsabili gli autori dei testi. Gli autori del sito altresì non sono responsabili qualora la navigazione dei siti web collegati o segnalati o l'accesso agli spazi di discussione porti alla consultazione di informazioni ritenute non gradite, e parimenti non ne rispondono per veridicità, accuratezza e qualità del contenuto